Terremoto in Giappone

Ecco tutte le scosse in Giappone. Una miriade di terremoti di magnitudo elevatissima ma che spariscono al confronto con gli 8.9 Richter della principale, un disastro. Tsunami, vortici in mare, navi capovolte, centrali in fiamme, la terra che si spacca e una diga che crolla aggiungendo inondazioni e morte. Cosa altro occorre per capire la supremazia assoluta della Natura? Quando ci rassegneremo al fatto che nulla possiamo contro questo pianeta che ci ospita e che potrebbe farci scomparire in un soffio? Se un simile terremoto si fosse verificato al centro del mediterraneo, mezza Europa sarebbe scomparsa. E invece, continuiamo a costruire male, a pensare all’oggi, a riempirci le tasche e la pancia senza coscienza. E, peggio, quando non accade da noi, dimentichiamo rapidamente per tornare ad occuparci dei ridicoli e surreali gossip di casa nostra. Purtroppo, stavolta ci saranno le radiazioni della centrale di Fukushima a ricordare per anni, forse decenni, questo disastro globale. Che la ragione sia con tutti noi.

Annunci

8 thoughts on “Terremoto in Giappone

  1. Immagino il dispiacere… ma in fondo meglio rimandare che finire per essere considerato fuori di testa da tutti e lasciare una madre in ansia… 🙂 giusto? Anche io spero di poterlo visitare presto!

    Mi piace

  2. Ciao Massy, alla fine non sono andato.. mia madre stava sclerando, gli amici molto perplessi.. erano i giorni in cui Fukushima era sempre in prima pagina.. verdure contaminate, pesce contaminato.. alla fine non me la sono sentita,.. non che percepissi un reale pericolo su di me, ma più che altro perché avrei tenuto tutti in pensiero e alla fine non mi sarei neanche goduto la vacanza. E poi te lo immagini, al ritorno, psicosi collettiva! Esami in ospedale, verifica della radioattività (come a quelli del Maggio).. no no. Siccome la Farnesina aveva sconsigliato formalmente i viaggi mi hanno rimborsato per intero i costi dei biglietti aerei.
    Una signora che abita là con cui sono in contatto mi ha scritto un biglietto molto bello… era così strano e triste per loro vedere l’arrivo della primavera e gli stranieri, invece di accorrere come ogni anno, se ne scappavano uno a uno. Però, mi ha detto, la primavera tornerà anche l’anno prossimo e così anche il Giappone si rimetterà in piedi.. e io allora le ho risposto ci vediamo a marzo 2012!!

    Mi piace

  3. Se la situazione non peggiora io penso di andare comunque.. parto tra un mese e la situazione spero proprio che sarà migliorata.. e cmq vado in altre zone, ma qualche giorno anche a Tokyo. Per ora nn ho disdetto niente, ho un sacco di amici che mi aspettano! Incrocio le dita!!

    Mi piace

  4. Condivido le tue parole sulla natura e sull’imperterrita presunzione dell’essere umano soprattutto quando si rifiuta di guardare in faccia la realtà, di imparare dai fatti….
    In momenti così critici sentire che i nostri politici inneggino al nucleare poi fa cadere le braccia. I fatti dimostrano che non siamo capaci di gestire una tale forma di energia potenzialmente pericolosissima ma se conviene a qualcuno allora chissenefrega…. che tristezza….

    Mi piace

  5. Niente viaggio in Giappone, ovviamente. Fortunatamente non avevo ancora prenotato niente. Non sono uno che si lascia spaventare, ma certo davanti ad un’interrogativo così irrisolto e così minaccioso come quello della radioattività, non correrei mai il rischio. Al momento sto organizzando un giro d’Irlanda di una settimana a Maggio, l’hanno vista praticamente tutti ed ho sempre rimandato. Per l’autunno si vedrà, non escludo un ritorno dai bimbi in Nepal

    Mi piace

  6. anche la natura ha avuto bisogno di millenni per diventare quella cosa meravigliosa che è. E vi è arrivata attraverso eventi catastrofici che hanno costretto flora e fauna ad evoluzioni meravigliose. L’uomo è una creatura relativamente giovane, ha diritto al suo tempo ed ai suoi errori. L’idea di una natura vendicativa è suggestiva al pari di una qualunque religione, ed ugualmente fallace. Amo la suggestione degli scenari naturali e li rispetto, ma mi rifiuto di tornare ai lumi ad olio. Vorrei solo un compromesso migliore.

    Mi piace

Commenta!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...