eccomi

1978: eccomi. I primi sei anni mi hanno visto impegnato a conoscere tutti i parenti della mia numerosissima famiglia. La scuola segna l’ingresso nel magico mondo dei rapporti sociali, spesso finiti in terribili delusioni. Dopo il diploma, mi lascio trasportare nel turbine delle conoscenze ma l’illusione di avere molti amici si esaurisce come un twister nel Kansas e una scrematura è d’obbligo. Co-protagonisti di questa vita in continuo fermento:  il mio cane Penny, la passione per i viaggi e la voglia di scrivere. E questo blog, per sedermi un giorno a ridere di quanto ciò che oggi mi sembra importante mi apparirà sciocco e futile.

Annunci