Archivio tag | portogallo

Barrio Alto

Non sarebbe così semplice la salita dal quartiere Baixa di Lisbona al Barrio Alto se non ci fossero tutti quei tavolini sulle gradinate pieni di gente a distrarci. E infatti, pur essendo le dieci passate, tutti sono ancora a cena. Avessimo aspettato un paio d’ore in più forse il pittoresco quartiere alto fatto di vicoli e locali sarebbe stato meno deserto. Non ricordo di aver visto un concentrato tale di piccoli locali e bar, tutti semivuoti in attesa dell’inizio della serata, ognuno diverso. Soltanto un paio invece i negozi aperti, cosa che ci obbliga a ritornare perché quassù, per fortuna, non ci sono le grandi catene e le solite cianfrusaglie onnipresenti: dalle vetrine si avverte genuinità, artigianato, merce invitante e (finalmente) mai vista. Salutiamo un buffo manichino e torniamo giù, stavolta con la funicolare.

L’ubriaco di Oporto

“L’ubriaco di Oporto” 340 x 225, carne su cemento, 2010

Portogallo

Vasco da Gama, le colonie, l’arretratezza e il Santuario di Fatima. Più o meno tutto ciò che sapevo su questa terra. Non sapevo che i Fenici, dando alla città di Porto l’attributo di “cale” (bello), ne hanno generato il nome. Non sapevo che qui è avvenuto il terremoto più violento di cui si abbia memoria. Soprattutto, non sapevo quanto mi sarebbe piaciuto.

Diario di Viaggio